SPARTACO RUGBY FA META AL PARCO DI CENTOCELLE PER IL DIRITTO ALLO SPORT Occupata un’area verde abbandonata per richiedere l’apertura del parco

spartaco rugbySpartaco Rugby, squadra che ha origine dall’omonimo centro sociale del Quadraro, iscritta da 5 anni al campionato di Serie C della Federazione Italiana Rugby, ha occupato questa mattina un’area verde del parco di Centocelle in prossimità di via degli Angeli. Insieme agli atleti della palla ovale sono scesi in  campo con rastrelli, pale e decespugliatori numerosi ragazzi dei quartieri limitrofi (Quadraro,Centocelle,Tor Pignattara) che di recente hanno costituito una squadra di calcio con l’intento di rivendicare un campo sportivo. Il parco archeologico di Centocelle, posizionato nel cuore di Roma Sud-Est, è circondato dalla periferia popolare carente di spazi e di verde pubblico. Questo grande polmone verde da tempo chiuso e inaccessibile, attualmente è interessato da un finanziamento di Roma Capitale di circa 3 milioni di Euro per l’apertura del secondo stralcio di un progetto già da tampo approvato col piano particolareggiato della Regione Lazio e seguito dall’architetto Forte del Comune di Roma. In questi mesi l’iter di riqualificazione ha raggiunto la pubblicazione del bando per la realizzazione e l’assegnazione di questo ad una società incaricata di esguire i lavori. Precedentemente le associazioni territoriali, in particolar modo Punto di Svista e Cinecittà Bene Comune, avevano apportato delle piccole varianti al progetto fra cui un campo sportivo polifunzionale (cricket, rugby, calcio), una pista ciclabile, degli orti sociali e dei percorsi storici, archeologici e naturalistici, recepite dal Comune di Roma. In attesa dell’inizio dei lavori questa iniziativa ha voluto ribadire le necessità più volte espresse dai cittadini e dalle associazioni territoriali. Tra le richieste considerate più importanti c’è quella sicuramente della delocalizzazione degli autodemolitori, delle numerose attività abusive e la bonifica delle aree inquinate che persistono sul parco. Ancora una volta la Spartao Rugby, che già aveva manifestato sotto al Consiglio comunale per l’assegnazione di un impianto e che aveva denunciato con un’azione comunicativa la speculazione e lo spreco di suolo pubblico occupando simbolicamente l’opera ancora incompleta della Città dello Sport di Calatrava a Tor Vergata, prevista per i mondiali di nuoto 2009 e costata più di 600 milioni di euro, ha voluto ribadire la mancaza di spazi a disposizione per lo sport per tutti. La Spartaco Rugby nasce al Quadraro nel 2008 per diffondere e praticare lo sport a prezzi popolari. E’ un’esperienza autogestita al di fuori delle logiche del profitto, un’occasione per tutti i giovani del territorio di accedere allo sport e al divertimento in maniera indipendente. In questa occasione la passione per il rugby si coniuga con la necessità di riappropriarsi di un parco, che potrebbe essere una risorsa anche da un punto di vista lavorativo, ormai da troppo tempo abbandonato e chiuso alla cittadinaza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...