I CITTADINI COLPITI DAL TRAFFICO FUORILEGGE DELL’AEROPORTO DI CIAMPINO ASPETTANO DALLA REGIONE LAZIO UN DECISO INTERVENTO PER L’IMMEDIATA RIDUZIONE DEI VOLI E PER IL RITORNO ALLA LEGALITA’

aereoARPA LAZIO E LE ASL HANNO SCRITTO CHE 2.500 CITTADINI DI CIAMPINO E MARINO VIVONO IN CASE CON INQUINAMENTO FUORILEGGE E 15.000 VIVONO IN IN AREE A RISCHIO. ARPA LAZIO HA SCRITTO CHE A CIAMPINO POSSONO ESSERCI AL MASSIMO 60 VOLI (movimenti) AL GIORNO MENTRE SI ARRIVA ANCHE A 200.

A tre anni dalla conclusione della Conferenza dei Servizi sull’Aeroporto di Ciampino, che aveva certificato che il rumore prodotto dall’aeroporto è fuorilegge, Aeroporti di Roma (AdR) ha finalmente presentato il “Piano di contenimento del Rumore”, ma il suo “piano” non prevede la diminuzione dei voli né del rumore né dell’inquinamento atmosferico. Aeroporti di Roma ha persino scritto nel suo “piano” che l’aeroporto di Ciampino non inquina più e non è più fuorilegge.

I TRE CONSIGLI COMUNALI DI ROMA CIAMPINO E MARINO, SU SOLLECITAZIONE DEI CITTADINI, HANNO RESPINTO A FEBBRAIO IL PIANO ADR.

Nonostante la bocciatura, il traffico aereo a Ciampino è cresciuto del 23% nel mese di marzo 2014, dimostrando il totale disprezzo di chi governa l’aeroporto per le decisioni istituzionali.

Il 10-12 Giugno 2014 si svolgerà la Conferenza IATA dove, in assenza di interventi istituzionali, verranno venduti gli slot di Ciampino ai livelli odierni, chiaramente fuorilegge, CONDANNANDO I CITTADINI DI CIAMPINO, MARINO E ROMA VII MUNICIPIO AD UN’ALTRO ANNO D’INFERNO.

Dopo il fallimento del Piano AdR tocca ora alla Regione Lazio attivare una NUOVA CONFERENZA DEI SERVIZI che faccia il PIANO DI CONTENIMENTO DEL RUMORE per ridurre subito i voli e riportare immediatamente l’Aeroporto di Ciampino al rispetto delle leggi italiane e europee.

E’ NECESSARIO CHE LA REGIONE LAZIO INTERVENGA SUBITO!

Questo aeroporto si è ingrandito negli ultimi 12 anni e ha aumentato del 600% il traffico senza rispettare le leggi nazionali e le leggi europee, senza le obbligatorie Valutazioni Ambientali previste dalla UE. Contro questi comportamenti l’Unione Europea sta avviando una procedura di infrazione contro il Governo del nostro Paese che speriamo le nostre denunce possano accelerare.

Il Comitato insieme a decine di cittadini ha presentato un nuovo esposto all’Unione Europea, contro il comportamento illegale del Governo italiano e dell’ENAC nel caso dell’aeroporto di Ciampino.

CHIEDIAMO CON FORZA ALLA REGIONE LAZIO CHE VENGA INDETTA LA CONFERENZA DEI SERVIZI PER ARRIVARE SUBITO AD UNA REALE ED IMMEDIATA RIDUZIONE DEI VOLI

L’UNICO MODO PER DIFENDERE I CITTADINI È DIMINUIRE SUBITO IL NUMERO DEGLI AEREI!

* COMITATO PER LA RIDUZIONE DELL’IMPATTO AMBIENTALE DELL’AEROPORTO DI CIAMPINO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...