RESTITUIAMO L’EX RIMESSA ATAC DI PIAZZA RAGUSA ALLA CITTADINANZA

p.za ragusaVenerdì 16 maggio la rete territoriale Cinecittà Bene Comune ha occupato simbolicamente l’ex rimessa Atac di piazza Ragusa, dismessa ed abbandonata al degrado dal 2008. L’iniziativa ha avuto come obiettivo quello di informare la cittadinanza sullo stato in cui versa questo spazio pubblico, con il tentativo di aprire una discussione partecipata che porti alla stesura di un progetto di riqualificazione urbana in grado di restituire a tutto il territorio uno spazio pubblico e condiviso.

Il deposito di piazza Ragusa è stato infatti inserito in una lista che, in base alla delibera 39 approvata nel 2008 dal Comune di Roma, ne prevede la svendita insieme ad altri 15 stabili sparsi nella città. Alle ore 12 c’è stata una conferenza stampa nella quale Cinecittà Bene Comune ha illustrato ai giornali la sua ipotesi di riqualificazione che vede prima di tutto il blocco immediato della svendita dell’immobile e la sua riconversione ecologica volta all’affermazione di una mobilità sostenibile capace di far fronte al problema dell’inquinamento ambientale che colpisce la nostra città, attraverso l’impiego dei Fondi Strutturali Europei gestiti dalla Regione Lazio. La proprietà dello stabile, Atac Patrimonio, società creata appunto in seguito alla delibera del 2008, ha concesso a seguito della mobilitazione un incontro per martedì 20 alle ore 15 con l’amministratore unico Antonio Abate per discutere sul futuro del deposito. Cinecittà Bene Comune ha così deciso di cessare l’occupazione simbolica e si è trasferita nel pomeriggio presso i locali di Scup, in via Nola 5, dove si è svolta un’assemblea pubblica alla quale hanno partecipato comitati e realtà istituzionali. Il tentativo dell’assemblea è stato quello di creare una piattaforma di rivendicazioni da poter somministrare alla proprietà, e in seguito alle istituzioni competenti e quindi soprattutto all’assessore alla trasformazione urbana del Comune di Roma Giovanni Caudo, nell’incontro che ci sarà martedì. Durante l’assemblea si sono susseguiti molteplici interventi fra cui quelli dei rappresentanti del comitato di villa Fiorelli, di piazza Ragusa e dell’associazione ciclisti della zona. Paolo Gelsomini, architetto e membro dell’associazione Carte in regola ha ribadito la necessità che i cittadini siano informati e resi partecipi delle trasformazioni urbane. Alessio, sindacalista USB trasporti e lavoratore Atac, ha ricordato la grande ricchezza sociale che l’allora attività del deposito,  che si protraeva 24 ore su 24, riversava sul quartiere in termini di sicurezza e vivibilità . Infatti alcuni anni fa lo stabile era arrivato a contare più di 600 lavoratori ed altri 150 fra dirigenti ed impiegati. La proposta di Cinecittà Bene Comune mira infatti a produrre un rilancio dell’occupazione in un territorio, quello del VII Municipio, fortemente colpito dalla crisi economica e dalla disoccupazione. All’assemblea hanno partecipato anche il Presidente della commissione per la mobilità del Comune di Roma Anna Maria Cesaretti, che si è resa solidale e disponibile a sostenere le rivendicazioni dei cittadini, e il presidente del VII Municipio Susi Fantino che, oltre a rispondere puntualmente alle domande dei comitati, ha mostrato tutta la sua sensibilità per questa problematica e si è impegnata a far pressione sull’azienda e soprattutto sul Comune di Roma affinché quest’importante patrimonio pubblico non sia svenduto e non diventi oggetto della speculazione privata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...