Archivi del mese: luglio 2014

CINECITTA’ FILM FESTIVAL – parco degli acquedotti

manifesto cinecittà film festival  Negli ultimi anni lo smantellamento di Cinecittà Studios ha subito un accelerazione provocata dalla gestione sciagurata di Luigi Abete che ha innescato un meccanismo di indebitamento grave e senza precedenti. Da 2 anni infatti si cerca di licenziare le maestranze di Cinecittà Studios con la scusa che il cinema è un settore in crisi e si tenta di realizzare un piano di rilancio basato sulla speculazione edilizia e sull’azzeramento dell’attività cinematografica favorendo un progetto che prevede 400 mila metri cubi di cemento in funzione del commercio e dell’intrattenimento.

Continua a leggere

Annunci

I rifiuti stanno sommergendo le strade dei nostri quartieri. Roma come Napoli?

F9089CAA1GBGQCAB9SD5ICA6XAEQHCA4ZI91MCADK0BA2CA1O6DX3CABR6QLKCALH3XT1CA62AC1VCA0COSNCCA57AY7OCAYPGV2BCAD9OR6ACA4J89N8CA6EPL69CARTN830CA6DB3F1CAJJIBJN“Lo spettacolo è incivile e deprimente. Le strade dei nostri quartieri di periferia sono sommerse dai rifiuti. Con l’arrivo del caldo estivo c’è un pericolo serio per la salute e l’igiene pubblica”. Questo è il grido di allarme e di dolore lanciato dal coordinatore della Comunità Territoriale del VII Municipio Maurizio Battisti. “E’ evidente che la raccolta dei rifiuti ha subìto un rallentamento – prosegue Battisti – e che il cosiddetto modello per la raccolta differenziata, promesso da tutte le amministrazioni fin qui succedutesi, è di là da venire. Sta di fatto che i nostri quartieri sono invasi da montagne di rifiuti che giacciono al sole, marcendo e imputridendo, ricettacolo di ogni specie di parassiti e animali. I nostri Comitati di quartiere e, singolarmente, molti cittadini hanno fatto presente già da diverse settimane la situazione all’Ama, alle Asl e alle autorità competenti comunali non ricevendo alcuna risposta. Anzi, a volte c’è stato uno sgradevole rimando fra un ufficio e l’altro. Anche le richieste fatte direttamente al Sindaco non hanno ricevuto riscontri. Aggiungendo inciviltà a inciviltà”.

Continua a leggere