III° CONCORSO LETTERARIO “ROBERTO SCIALABBA”-LA PREMIAZIONE

In memoria di Roberto Scialabba

Proprio in queste ore di redazione dell’articolo veniamo a conoscenza della scomparsa di Paolo Morettini, partigiano, che a questa iniziativa aveva aderito negli anni scorsi con entusiasmo e passione.

Lilina è una bambina dall’argento vivo, il suo desiderio più grande è quello di raggiungere suo fratello maggiore in montagna e combattere come lui i fascisti. Questa bambina è la protagonista dell’originale storia a fumetti “Lilina Partigina” che, con rara delicatezza, parla della Resistenza.
Questo particolare lavoro è uno dei tre vincitori della 3.a edizione del Concorso letterario “Roberto Scialabba”, ed è stato realizzato da due giovanissimi studenti del Liceo Scientifico “T. Gullace”, come le altre due opere selezionate per il premio, una poesia e un racconto illustrato, firmate da una prima classe.
La premiazione si è svolta lo scorso venerdì 27 febbraio nella Sala Teatro dell’Istituto “J. Piaget”, situato nelle vicinanze di P.zza Don Bosco, che nel 1978, nella notte del 28 febbraio, fu luogo dell’assassinio commesso da alcuni appartenenti ai NAR, di un giovane di appena 24 anni, Roberto Scialabba, simpatizzante di Lotta Continua, un ragazzo nato e cresciuto nel quartiere di Cinecittà.

Il Concorso pensato e voluto dal Centro Sociale Spartaco, dall’Associazione “La lotta continua” e dalla sezione ANPI “Nido di Vespe” Cinecittà-Quadraro, è rivolto agli studenti delle scuole superiori che possono esprimere, attraverso diverse forme letterarie, idee, riflessioni, sentimenti, su tematiche legate all’antifascismo, alla libertà, alla giustizia sociale.
Una platea, attenta e coinvolta, ha seguito con attenzione e particolare emozione diversi momenti che costituiscono un aspetto fondamentale del Concorso: la dedica di specifici riconoscimenti a determinate personalità che si sono distinte nelle loro attività per un profilo di impegno civile e politico coniugato ai valori dell’antifascismo.

Nella sezione “Storia e Letteratura” il premio speciale è stato consegnato allo storico DAVIDE CONTI, autore di diversi testi sulla storia dell’Italia Repubblicana, sull’occupazione italiana nei Balcani, i crimini di guerra commessi dai soldati nel II° conflitto mondiale, sulla nascita e fondazione della CGIL.
Il suo intervento, dalla rara capacità affabulatoria, ha proposto diversi momenti di profonda riflessione sulla diversa sostanza e peculiarità dell’antifascismo, nel ventennio, negli anni ’70, ed oggi. Ha espresso la sua gioia nel ricevere questo premio, per il suo doppio valore: il significato specifico e il fatto di riceverlo nel territorio che lui meglio conosce, attraversato e vissuto e luogo dell’ VIII zona, dove combatterono i partigiani del Quadrante Sud-est della città.

Il premio alla migliore personalità dello Sport è stato attribuito con estremo orgoglio a LENNY BOTTAI, pugile livornese, che si è contraddistinto per il suo continuo lavoro nelle palestre popolari, per il suo battersi rispetto all’accessibilità alla pratica sportiva e il suo coraggio nell’esporre le sue idee, come nella finale del Superwelter Ibf a Las Vegas, dove è salito sul ring con una maglietta con la scritta “No jobs act”.
Lenny Bottai è stato raggiunto nella sua Livorno con un collegamento telefonico, e sentire la sua voce emozionata, piena di gioia, e anche il suo schernirsi e la sua gratitudine rispetto agli omaggi a lui tributati, ha riempito la sala di profonda commozione.

Un altro momento di rara e autentica emozione che ha particolarmente toccato tutti è stata la dedica alla migliore Associazione, al COMITATO MADRI DI ROMA CITTA’ APERTA, la Presidente, Stefania Zuccari, madre di Renato Biagetti e le altre donne dell’Associazione presenti nella sala, hanno ricevuto con estrema emozione il premio e lo hanno espresso attraverso parole fatte di tante cose, dal dolore vissuto in solitudine, dalla sofferenza condivisa, dalla tenacia e determinazione del loro impegno, segnato dai numerosi incontri che questo cammino le ha portate a fare, dai momenti di gioia ed affetto vissuti assieme.

Il premio al miglior documentario è stato attribuito al lungometraggio “Qui” di DANIELE GAGLIANONE, documentario militante sulla resistenza del popolo della Val di Susa, film NO TAV, che mette in risalto l’effetto devastante sul territorio, il perverso intreccio tra mafie, imprenditori e partiti, mettendo in discussione un modello di sviluppo insensato.

Tra i momenti di più elevata partecipazione emotiva, particolarmente toccante e segnato dal profondo affetto nutrito per la persona, è stata la dedica del premio speciale, premio consegnato a chi si è evidenziato per rare qualità politiche ed umane, a NUNZIO D’ERME, per la sua militanza antifascista, per il suo porsi impavido e il suo lottare contro le ingiustizie, per la sua purezza e la qualità di autentico combattente che sa con rara attenzione parlare a tutte e a tutti con lo stesso linguaggio di giustizia sociale, eguaglianza e fratellanza, per la sua sincerità e per il suo non scendere mai a compromessi.

“Picchia, picchia ancora, non muoio facilmente. Nel forno la mia cenere diventa brace…”, questa è la frase che ha fatto da filo conduttore di questo Concorso letterario, è una frase scritta da Sakine Cansiz, tratta dal suo libro “Tutta la mia vita è stata una lotta”.
Questa donna è tra i fondatori del PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan), assassinata il 9 gennaio 2013 insieme a sue due compagne Fidan Dogan e Leyla Soleymez nell’Ufficio di Informazione del Kurdistan a Parigi.
Questo è uno tra i tanti motivi che ci spingono a continuare questo percorso culturale e politico, che ci spingono a lavorare sulla memoria e alla sua trasmissione, ma voglio concludere con una frase pronunciata lo scorso anno da un giovane studente premiato, che salì raggiante sul palco e con un sorriso disarmante disse che “…era bello essere lì in quel momento, perchè non si è poi così del tutto soli…”.

https://concorsorobertoscialabba.wordpress.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...