CRONACHE DELLA MEMORIA: UN FILM SUL PARTIGIANO PAOLO MORETTINI

paoletto (2)SABATO 18 E DOMENICA 19, DURANTE LE CELEBRAZIONI PER “Q44”, IL 71° ANNIVERSARIO DEL RASTRELLAMENTO DEL QUADRARO, FILM, DIBATTITI E LA MOSTRA “MANIFESTA RESISTENZE” PRESSO LA GALLERIA D’ARTE GARAGE ZERO

Quest’anno il 17 Aprile si celebra il 71° anniversario del rastrellamento del Quadraro, una pagina tragica e allo stesso tempo eroica di questo territorio e dell’intera città che portò al conferimento nel 2004 della medaglia d’oro al valore civile. L’operazione Balena, che causo’ la deportazione nei campi di concentramento tedeschi di 947 uomini, nacque dalla volontà di piegare la resistenza in quest’area della città considerata covo di partigiani, di renitenti alla leva, di sabotatori e di oppositori al regime. Sono molte le iniziative in programma ma vogliamo ricordarne una in particolare: la proiezione di un film documentario che ha come protagonista il partigiano Paolo Morettini, il 18 Aprile presso la galleria d’arte contemporanea Garage Zero in via Treviri. L’iniziativa ha come obiettivo quello di ricordare “Paoletto” (questo era il suo nome di battaglia), figura storica del nostro territorio che purtroppo ci ha lasciato da poco più di due mesi.

Paolo Morettini, già partigiano all’età di 16 anni, fu un combattente gappista dell’VIII zona di Roma. Staffetta e protagonista di numerosi atti di sabotaggio, nei confronti dei nazi-fascisti fra il quartiere del Quadraro, della Certosa e di Tor Pignattara, dopo l’8 Settembre del ’43 fu richiamato dal Partito Comunista insieme ai compagni della sua formazione per andare a combattere sul Monte Tancia. Al termine della guerra, dopo un’ingiusta detenzione di ben 18 mesi solo per aver agito contro la violenza del commisario fascista di Tor Pignattara Stampacchia che aveva esercitato una repressione criminale nella zona, Paolo Morettini fu costretto ad abbandonare la città di Roma perchè non riuscì a trovare un’impiego a causa delle sue idee politiche. Giunto a Campobasso trovò un’occupazione come fisioterapista ma non abbandonò mai l’attività politica. Per molti anni fu presidente dell’ANPI del Molise continuando a testimoniare con le sue parole il sacrificio dei suoi compagni scomparsi e trasmettendo alle nuove generazioni di ragazzi i veri valori della Resistenza.

Di seguito riportiamo il programma della due giorni a Garage zero:

Sabato 18

Ore 18 apertura mostra Manifesta Resistenze! Opere di Simona Granati, Saso, Gino Piacentini, Cecilia Fabiano, Manuel De Carli, Paolo Burani.
Ore 18,30 dibattito con UniGramsci e ACAD
Ore 21 Partigiani – Cronaca della Memoria proiezione del documentario di Gino Clemente e Roberto Ditta

Domenica 19

Ore 18 apertura mostra Manifesta Resistenze! Opere di Simona Granati, Saso, Gino Piacentini, Cecilia Fabiano, Manuel De Carli, Paolo Burani.
Ore 21proiezione del Docufilm A Voce Roca- le voci della shoah scritto da Carla Vicenzoni e riadattato da Nicolò Tedeschi

Di seguito riportiamo il link fb con l’evento “Il Quadraro non dimentica” nel quale si può leggere il programma completo delle iniziative promosse da: Associazione Punto di Svista, Officina Culturale Via Libera, CSOA Spartaco e Garagezero.

https://www.facebook.com/events/436220866555275/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...