Archivi del mese: maggio 2015

2 Giugno Festa della Repubblica: APRIRE E SMILITARIZZARE IL PARCO DI CENTOCELLE

aero (2)L’Aeroporto Militare dell’Aereonatica di Centocelle, con le ultime tragedie della migrazione che hanno vistodo affogare migliaia di persone, diviene ufficialmente un sito dove verranno coordinate le azioni di guerra, a contrasto del fenomeno migratorio e del terrorismo. Fenomeno che investe tutto il mondo industrializzato.

Il nostro Aeroporto è sede del Comando Aeronautica Militare (COMAER). Ma più importante è stato l’insediamento dei centri di comando interforze, direttamente subordinati al Capo di Stato Maggiore della Difesa: è sede del Comando Aeronautica Militare, il Comando Operativo di vertice Interforze (COI), il Comando Interforze per le Operazioni delle Forze Speciali (COFS) e l’Italian Joint Force Headquaters (IT-JFHQ).

Continua a leggere

Annunci

Autodemolitori: ancora una proroga inaccettabile?

Di seguito riportiamo il comunicato stampa della Comunità territoriale sul tema del Parco di Centocelle e degli autodeolitori. Sopre una foto dell’ingresso di un degli “sfasci” di via dell’Almone.

Il prossimo 30 giugno scadrà il termine previsto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 181/2014 che aveva prorogato per un anno la presenza degli autodemolitori. Dall’Assessorato Comunale all’Ambiente non si registrano segnali positivi, la Comunità del VII Municipio teme quindi che si arrivi a una nuova proroga: la quindicesima.

Fra i 200 sfasciacarrozze che deturpano la campagna romana inquinandone il suolo di grassi, benzine, oli, metalli pesanti, ecc.. Alcuni, come quelli di Via dell’Almone, si trovano all’interno del Parco Regionale dell’Appia Antica in un’area di pregio, con preesistenze archeologiche, a poche decine di metri dalla fonte dell’Egeria.

La Comunità del VII Municipio chiede all’assessore Estella Marino che non si arrivi a un nuovo inaccettabile rinvio, ma s’inizi la delocalizzazione a cominciare dagli sfasci di Via dell’Almone.

Continua a leggere

“VIA AUTODEMOLITORI DAL PARCO DI CENTOCELLE”

COMUNE, COMITATI CENTOCELLE PROTESTANO IN AULA: “VIA AUTODEMOLITORI DAL PARCO”
10428547_373925732806298_8876792966315395479_nRoma, 26 MAG – La protesta dei comitati in difesa del Parco di Centocelle e della sua riqualificazione arriva in Assemblea capitolina. “Oggi siamo qua per chiedere un incontro al presidente della Commissione Ambiente perche’ non vogliamo che vengano concesse proroghe agli autodemolitori nel Parco di Centocelle, previste a giugno, soprattutto nel quadrante dove si dovrebbe realizzare il secondo stralcio del parco – hanno spiegato i rappresentanti del Comitato Parco di Centocelle Libero -. Chiediamo, inoltre, l’immediato inizio dei lavori che dovevano gia’ essere avviati a luglio scorso anche perche’ attraverso l’Arpa abbiamo scoperto che nell’area c’e’ l’inquinamento delle falde acquifere quindi bisogna assolutamente delocalizzare gli autodemolitori”.

Sottopasso all’altezza di via Lucrezia Romana: la Comunità Territoriale del VII Municipio scrive agli Assessori di Roma Capitale Pucci e Improta per chiederene l’immediata realizzazione

lettera-pucci-improtaLuned ì25 maggio una delegazione dell’associazione Settimo Biciclettari ha incontrato il responsabile ANAS del Grande Raccordo Anulare per chiedere delle delucidazioni in merito al sottopasso all’altezza di Via Lucrezia Romana.

E’ stato visionato un progetto per la realizzazione di questo sottopasso che prevede una rampa d’ingresso e d’uscita, la messa in sicurezza dei sottoservizi che passano nella galleria e un raccordo con il sistema fognario per far defluire l’acqua piovana.

La realizzazione di questo sottopasso doveva essere portata a termine per il Giubileo del 2000, come previsto dall’accordo di programma per la complanare “dei lampadari” del GRA. Non ci sono note le ragioni per cui, a cui 15 anni di distanza, questo non è ancora avvenuto.

A seguito di questo incontro con ANAS la Comunità Territoriale del Settimo Municipio hascritto una lettera indirizzata all’Assessore ai Lavori Pubblici (Maurizio Pucci) e all’Assessore alla Mobilità (Guido Improta) per richiedere al più presto la realizzazione di quest’opera con l’obiettivo di migliorare la mobilità e quindi la vivibilità di questa area del VII Municipio.

Sciopero,manifestazione alla Regione Lazio e iniziativa sulla sicurezza sul lavoro al Policlinico Tor Vergata

policlinico firmeGiovedì 28 maggio alle ore 15.00, nell’aula sindacale Policlinico Tor Vergata, l’associazione Iside (Lavoroinsicurezza.org) incontra i lavoratori del Policlinico Tor Vergata sui temi della sicurezza nei luogi di lavoro. L’incontroriguarderà in particolar modo i seguenti temi:
– Esuberi e carichi di lavoro
– Rischi da malattie professionali.
L’iniziativa è sostenuta da USB, Rete Iside Onlus e Cinecittà Bene Comune.

Lunedì 25 Maggio, in occasione dello sciopero indetto dal sindacato Usb,i lavoratori Oss ed ausiliari del Policlinico Tor Vergata hanno manifestato davanti alla sede della Regione Lazio in difesa dei posti di lavoro e per richiedere un effettivo rilancio del servizio ospedaliero del Policlinico.Oltre ai lavoratori erano persenti anche larete i cittadini delle rete territoriale del VII Municipio  Cinecittà Bene Comune e la rete del V Municipio Le Torri Bene Comune. La mobilitazione è riuscita ad ottenere un incontro con la cabina di regia della sanità della Regione Lazio, ed in particolar modo con Egidio Schiavetti. Oltre a discutere delle rivendicazioni specifiche dei lavoratori si è parlato  anche delle richieste dei cittadini  i quali hanno ribadito che è già in corso una RACCOLTA FIRME indirizzata al Presidete della Reione Zingaretti nella quale si richiede il potenziamento e l’ampiamento del Policlinico.

Continua a leggere

Cultura, intervista a Don Roberto Sardelli: “Moltiplichiamo le biblioteche nel territorio cittadino!”

In occasione dell’iniziativa promossa presso la Biblioteca comunale Raffaello dal Comitato di quartiere Cinest, la rete Cinest, il presidio Libera del VII Municipio, il Comitato di quartiere Osteria del Curato e la rete territoriale CinecittàBene Comune, con il patrocinio del VII Municipio, abbiamo voluto intervistare l’autore del libro “Il neo di Francesco”, Don Roberto Sardelli, figura storica del nostro territorio che si è da sempre contraddistinto per la difesa dei più deboli e per una concezione della Cutura come “arma” rispetto alle contraddizioni della società moderna e ai meccanismi di esclusione ed emarginazione sociale. Nell’intervista abbiamo voluto chiedere a Don Roberto Sardelli qual è il ruolo che la cultura oggi può svolgere per trovare un’alternativa alla crisi economica. In particolar modo, qual è la funzione delle biblioteche e come possano essere valorizzate alla luce delle richieste degli utenti ad esempio rispetto al potenziamento e all’ampliamento della Biblioteca Raffaello, attraverso l’apertura del piano superiore della struttura che è attualmente inutilizzato.

Ancora un’iniziativa dei cittadini per chiedere l’apertura del Parco di Centocelle

cenVenerdì 22 maggio 2015 alle ore 17:30, presso l’Antica Osteria di Centocelle  (angolo incrocio Viale Togliatti – Via Casilina), il Comitato di Quartiere Torre Spaccata, Comitato di Quartiere Centocelle Storica, l’associazione Punto di Svista, la rete territoriale Cinecittà Bene Comune, l’associazione Salvaciclisti e il Circolo La Torraccia, con la partecipazione dell’Assessorato all’Ambiente del V Municipio, hanno invitato i cittadini del VI, V e VII Municipio a partecipare ad una passeggiata nel Parco di Centocelle per verificare e disegnare il sentiero di accesso al Parco da Torre Spaccata (viale P.Togliatti, altezza Romanisti). Si è cercato di congiungerlo a quelli di Via Papiria e via di Centocelle. L’iniziativa è nata  dall’esigenza di richiedere ancora una volta e con forza alle istituzioni la riqualificazione e l’apertura imediata e completa di questo polmone verde, il Parco archeologico di Centocelle, indispensabile per un miglioramento della qualità della vita delle migliaia di cittadini che vivono in quest’area periferica della città.

Aeroporto di Ciampino – Ridurre i voli subito. I cittadini di Ciampino, Roma e Marino incontrano il Presidente Zingaretti

IMG_9290

Grafico che mostra l’incremento sproporzionato dei voli avvenuto a partire dal 2002, anno che segna l’arrivo al Pastine delle compagnie low coast: grafico ciampino1955-2014

Mantenendo l’impegno preso con i cittadini il 4 maggio a Ciampino, il Presidente della Regione Zingaretti ha incontrato ieri, nella sede della Regione, una delegazione di cittadini provenienti da Ciampino, Roma e Marino al fine di ascoltarne le richieste e illustrare i piani della Regione per ridurre il numero dei voli nell’aeroporto di Ciampino.

All’incontro erano presenti anche l’Assessore Refrigeri, il Consigliere Regionale Lupi e il Sindaco di Ciampino, Terzulli.

Al Presidente Zingaretti è stato consegnato dal portavoce del Comitato un documento che sintetizza come l’aeroporto si sia sviluppato, a partire dal 2002, ignorando completamente le norme di settore nazionali e comunitarie: limiti di inquinamento acustico, valutazione di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica.

Continua a leggere

RIAPRE L’AREA GIOCHI DEI BAMBINI AL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI – intervento di Cinecittà Bene Comune

11092129_392349947616459_193416765555903900_nSabato 9 Maggio I cittadini iniziano  a proprie spese il ripristino dell’area giochi di via Lemonia da mesi abbandonata e denunciano l’inerzia della giunta del sindaco di Roma Ignazio Marino.
Mamme, papà, bambini e alcuni giovani disoccupati del quartiere hanno fatto irruzione nell’area giochi del Parco degli Acquedotti e muniti di utensili hanno iniziato a lavorare con l’obbiettivo di riabilitare l’area. Continua a leggere

Scup non si abbatte e festeggia il 3° compleanno!

IMG_0637Il progetto di Scup Scuola e Cultura Popolare, nato nel 2012 nello stabile di via Nola 5, in tre anni ha restituito alla cittadinanza l’ex sede abbandonata della motorizzazione civile, trasformandola in un luogo dove fare sport e cultura, in uno spazio di socialità e aggregazione, attraversato e vissuto da centinaia di persone diverse. Come la maggior parte di voi sa, il 7 maggio 2015, all’alba, le ruspe della proprietà FF Immobiliare hanno demolito lo stabile per impedire a chiunque di rientrarvi, ribadendo con arroganza che la proprietà privata vale più del diritto al benessere di una comunità e non rendendo noto quali siano i piani di sviluppo di quell’area. Continua a leggere

Ciak /Si ricomincia con il CFF

– Appello per l’organizzazione partecipata del CINECITTA’ FILM FESTIVAL

cccccccccMercoledì 13 maggio chiamiamo a raccolta in una prima riunione organizzativa quanti hanno a cuore la vertenza in difesa degli storici Studios di Cinecittà e vogliono partecipare a realizzare la Seconda Edizione del CINECITTA’ FILM FESTIVAL per rilanciare il cinema e la cultura nel nostro territorio.
La minaccia del progetto di edificazione composto da 450 mila metri cubi di cemento rivolto all’intrattenimento e al commercio presentato dall’amministratore Luigi Abete è riemerso nei mesi scorsi con rinnovata arroganza, accompagnato da una nuova ondata di licenziamenti e cassa integrazione ai danni delle maestranze di Cinecittà nonostante in questi giorni si stiano girando all’interno alcune grandi produzioni estere come il Remake di Ben hur e Zoolander 2. Continua a leggere

polizia-scup Roma, le ruspe abbattono lo Scup, via libera alla speculazione

polizia-scup-600x400Di sandro Medici da “Il Manifesto” – E sei. Dopo l’Angelo Mai, il Vol­turno, il Valle, l’America, il Rialto Sant’Ambrogio, a Roma, ieri mat­tina, è stato spento anche Scup. Acro­nimo che sta per Sport e cul­tura popo­lari. Sgom­be­rato e abbattuto. Continua a leggere