Sciopero,manifestazione alla Regione Lazio e iniziativa sulla sicurezza sul lavoro al Policlinico Tor Vergata

policlinico firmeGiovedì 28 maggio alle ore 15.00, nell’aula sindacale Policlinico Tor Vergata, l’associazione Iside (Lavoroinsicurezza.org) incontra i lavoratori del Policlinico Tor Vergata sui temi della sicurezza nei luogi di lavoro. L’incontroriguarderà in particolar modo i seguenti temi:
– Esuberi e carichi di lavoro
– Rischi da malattie professionali.
L’iniziativa è sostenuta da USB, Rete Iside Onlus e Cinecittà Bene Comune.

Lunedì 25 Maggio, in occasione dello sciopero indetto dal sindacato Usb,i lavoratori Oss ed ausiliari del Policlinico Tor Vergata hanno manifestato davanti alla sede della Regione Lazio in difesa dei posti di lavoro e per richiedere un effettivo rilancio del servizio ospedaliero del Policlinico.Oltre ai lavoratori erano persenti anche larete i cittadini delle rete territoriale del VII Municipio  Cinecittà Bene Comune e la rete del V Municipio Le Torri Bene Comune. La mobilitazione è riuscita ad ottenere un incontro con la cabina di regia della sanità della Regione Lazio, ed in particolar modo con Egidio Schiavetti. Oltre a discutere delle rivendicazioni specifiche dei lavoratori si è parlato  anche delle richieste dei cittadini  i quali hanno ribadito che è già in corso una RACCOLTA FIRME indirizzata al Presidete della Reione Zingaretti nella quale si richiede il potenziamento e l’ampiamento del Policlinico.

IL rappresentante della Regione ha affermato poi nel corso dell’incontro che il reparto maternità potrà realizzarsi in parte perchè è possibile introdurre ginecologia e pediatria ma quasi sicuramente non potrà essere introdotto un punto nascite perchè altrimenti si entrerebbe in concorrenza con il policlinico casilino. I lavoratori ed i cittadini hanno così fatto notare che la notte stessa è stata fatta nascere una bambinapropio al Policlinico Tor Vergata e che ovviamente quest’ultimo è un ospedale pubblico mentre invece il casilino è privato. e convenzionato. Di conseguenza risulta necessario favorire il pubblico che costa di meno, è più efficinte e inquesto caso si colloca in una’area di Roma che registra la più alta percentuale di natalalità dell’intera città.
Schiavetti ha inoltre informato i presenti che le risorse previste per il giubileo rafforzeranno il pronto soccorso del ptv chè però non sarà trasformato in Dea di II livello come richiesto da cittadini tramite la raccolta firme. Si è espressa poi la volotà di introdurre soltanto un servizio per le urgenze e il reparto rianimazione.
Per la stabilizzazione dei lavoratori si parla di nuove assunzioni dopo dicembre ma per il Ptv serve un atto di intesa aziendale per verificare quanti lavoratori devono essere assunti e per individuare una modalità trasparente, tramite concorso pubblico, ma che favorisca chi da anni svolge il servizio al ptv. Rimangono esclusi per ora gli ausiliari che dovranno strappare un accordo specifico su questo con la direzione del ptv e la Regione. Per quanto riguarda la casa della salute al VII municipio, Schiavetti ha richiesto una sollecitazione formale in modo da mettere i cittadini in contatto con chi della Regione si occupa di questo ambito e  che durante l’incontro non era presente.
E’ stato ottenuto un ulteriore incontroper i cittadini il 26 giugno. I lavoratori invece si incontreranno già il 15 giugno per delle spcificità contrattuali, differenti a seconda della ditta in cui sono stati colloocati, e per uniformare i diritti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...