Archivi del mese: giugno 2015

3° Loud Summer Fest: musica e cultura per chiedere il completamento nel minor tempo possibile dei lavori di riqualificazione dello studentato “Boccone del Povero”

bocconeSabato 4 Luglio ci sarà la 3° edizione del Loud Summer Fest, festival di gruppi musicali Punk Hardcore provnienti dal tuttua Italia. Quest’anno l’iniziativa si svolgerà nello spiazzale adiacente allo studentato dell’Università di Tor Vergata “Boccone del Povero”, sito in via Cambridge 115 vicino alla mensa universitaria. I lavori di riqualificazione della struttura, iniziati in seguito allo sblocco dei finanziamenti grazie alla vertenza intrapresa da Cinecittà Bene Comune e dagli studenti di Altro Ateno-Link, devono essere ancora portati a termine. Per questo l’iniziativa sarà un’ulteriore momento per richiedere con forza il completamento dei lavori nel minor tempo possibile e la conseguente apertura di 80 posti letto per studenti fuori sede, vincitori di borsa ai quali è attualmente negato questo diritto.

Annunci

A Luglio 2 anni di attività on line de “La Salita del Quadraro”

ADESIVIO-SALITA-2“La Salita del Quadraro”, giornale del VII Municipio per diritto all’abitare, festeggerà a Luglio i suoi primi 2 anni di attività sul web. Attivo da più di 7 anni senza il sostegno della pubblicità, senza finanziamenti pubblici o privati e senza partiti alle spalle, la Salita del Quadraro approfondisce e comunica gli avvenimenti che non trovano visibilità in altri mezzi di informazione. L’eperienza de lasalitadelquadraro.wordpress.com si è poi tradotta in 35 mila visualizzazioni degli articoli pubblicati nell’arco dei due anni di attività, nei quali si raccontano le esperienze migliori che fanno la storia del nostro territorio, a partire da quelle che si oppongono alle privatizzazioni e alle speculazioni. La redazione conferma la propria posizione di parte nel narrare gli avvenimenti e i fatti che ogni giorno ridisegnano dal basso un nuovo formulario del diritto alla città, accendendo i riflettori sui conflitti sociali e ambientali, sulla cooperazione solidale e sulle relazioni tra istituzioni e cittadini. Per questo facciamo appello a quanti vogliono contribuire a raccontare e a costruire comunità, a contestare soprusi e a percorrere strade “in salita” a favore di un nuovo modo di vivere e di leggere il nostro territorio. Durante il Boomerang Fest a Largo Spartaco, nel quale abbiamo realizzato numerose interviste video ai protagonisti delle lotte sul lavoro del territorio che pubblicheremo sul sito nei prossimi giorni, abbiamo distribuito il 17° numero cartaceo della Salita. La sua diffusione rappresenta un modo per sorreggere le lotte e le speranze di chi crede che un altro territorio/municipio sia necessario e soprattutto sia già in costruzione.

Sbloccate i fondi messi a disposizione per la riqualificazione e l’ampliamento della Biblioteca Raffaello

raffaello2La vertenza per l’ampliamento ed il potenziamento della struttura, sita in via Tuscolana 1111 a pochi metri dal capolinea della Metro A di Anagnina, portata avanti dal Comitato Raffaello, formato da lettori, studenti e docenti, ha ottenuto lo scorso novembre una piccola vittoria con l’approvazione di una delibera del consiglio d’amministrazione delle Biblioteche di Roma che prevede lo stanziamento di 150 mila Euro per l’ampliamento dei servizi e la ristrutturazione dell’ “ex alloggio del custode”. La notizia è stata infatti accolta con entusiasmo dagli utenti che da anni lamentano una carenza degli spazi dedicati allo studio, risolvibile come suggerito da quest’ultimi attraverso la semplice realizzazione di una scala di emergenza che renderebbe finalmente a norma il secondo piano della biblioteca, 300 mq attrezzati ma attualmente non agibili al pubblico. Per questo ci auspichiamo che questa situazione di stallo si sblocchi al più presto e sia finalmente valorizzata la funzione della Raffaello, centro culturale di fondamentale importanza per il territorio del VII Municipio.

La notte della Caffarella

caffarella (2)

La partenza della passaggiata dall’Info Point in via Largo Tacchi Venturi.

Il 21 Giugno serata astronomica nella stupenda cornice del Parco della Caffarella. L’iniziativa, organizzata dallo ormai storico Comitato del Parco della Caffarella e dall’Associazione Humus Onlus all’interno del programma estivo del’Ente Parco Regionale, ha visto la partecipazione di moltissimi cittadini.

Nella giornata più lunga dell’anno, la cultura e l’ambiente  si sono incontrate per scrutare il cielo del Solstizio, coinvolgendo i partecipanti in una “passeggiata con attività sensoriali e letture, per scoprire la notte in natura tra silenzi, suoni ed emozioni.”

Davvero molte sono le iniziative culturali promosse dal Comitato con le associazioni locali e l’Istituzione del Parco Regionale dell’Appia Antica, un sistema di parchi che si estende da Frattocchie al centro di Roma e che vede appunto al suo interno è anche il Parco della Caffarella. Nonostante le vittorie ottenute nel tempo dai cittadini, come ad esempio l’esproprio di 70 ettari occupati abusivamente restituiti poi ad uso pubblico, rimangono numerose le problematiche che interessano quest’area verde. Una fra le più importanti è certamente l’inquinamento delle falde acquifere, 17 sotterranee nella zona della Caffarella,  provocato dall’attività di 4 autodemolitori abusivi presenti all’interno del perimetro del Parco.

Dopo l’assemblea pubblica a Largo Appio Claudio, bloccati gli scrutini nelle scuole del VII Municipio per fermare la Buona Scuola di Renzi

Questi mesi sono stati interessati dal tentativo da parte del Governo Renzi di approvare la riforma dell’istruzione. L’opposizione attuata da studenti,docenti, genitori, movimenti e forze sindacali è riuscita bloccare questo provvedimento ispirato più ad esigenze di bilancio che alla valorizzazione della cultura e dei saperi. Nel VII Municipio la rete territoriale Cinecittà Bene Comune ed il Coordinamento delle Scuole del VII Mun. hanno intrapreso una campagna di sensibilizzazione per promuovere in particolar modo la diffusione della LIP (Legge di iniziativa popolare), contrastare il RAV (Rapporto Auto Valutazione) e il progetto 0-6, boicottare i test Invalsi e ripubblicizzare la formazione universitaria, rispetto alla quale il processo di privatizzazione è già in uno stato avanzato. Oltre a sostenere tutte le iniziative che esprimono un secco NO alla “Buona scuola”, nell’ultima assemblea pubblica di Giovedì 14 Giugno presso Largo Appio Claudio è stato lanciato il blocco degli scrutini. L’iniziativa ha avuto un grande successo nel nostro territorio e nell’intero Paese, mettendo in crisi l’azione del Governo. Il Premier Renzi, infatti, ha dichiarato di voler ritrattare le annunciate 100 mila assunzioni dei docenti (a cui lo Stato Italiano è in pratica obbligato se non vuole pagare una multa, impartita dall’Unione Europea a causa della procedura d’infrazione su questo tema aperta nei confronti dell’Italia, superiore rispetto ai costi che quest’ultima dovrebbe sostenere per ritornare nella norma e stabilizzare 100 mila lavoratori da molti anni precari) se le proteste non si fermeranno. Un ricatto inaccettabile che suggerisce che le proteste non potranno di certo finire qui.

25-26-27-28 Giugno 2015 “Boomerang Fest” a Largo Spartaco

boomerang-sitoIl Centro Sociale Spartaco e la Casa delle Donne Lucha y Siesta, con la collaborazione della Salita del Quadraro che allestirà uno stand per intervistare i protagoisti dell’iniziativa, promuovono la 4° edizione estiva del festival Boomerang Fest: “Riscatto Precario”. Dal 25 al 28 Giugno l’area pedonale di Largo Spartaco vedrà la proiezione di film, video autoprodotti, esibizioni artistiche e dibattiti. Il tema del festival sarà anche quest’anno il Lavoro. Infatti, come si legge nella presentazione “Quest’estate al Boomerang Fest va in scena il lavoro precario, il protagonista è il riscatto… Perchè il lavoro non è un hobby e le nostre vite non sono il vostro gioco. Partendo dai bisogni concreti, dai diritti sottratti e dalle strategie di sopravvivenza, il Boomerang si trasforma in una festa di 4 giorni che affronta la precarietà lavorativa e la sua deriva esistenziale“.

Continua a leggere

CON LA SCUSA DI FIUMICINO STANNO FORSE FACENDO LE PROVE GENERALI PER IL GIUBILEO? (A SPESE DI CIAMPINO)

ciampino2Di seguito riportiamo il comunicato stampa rilasciato dal Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino a sguito dell’ultimo incremento del traffico aereo prodotto dallo spostamento dei voli dall’aeroporto di Fiumicino al Pastine.

 E’ passato più di un mese da quando un incendio ha devastato il terminal 3 di Fiumicino.

Qui a Ciampino vediamo aumentare giorno dopo giorno il numero dei voli di linea – siamo a circa il 50% di movimenti in più rispetto a un mese fa – in completo spregio dei limiti massimi di inquinamento acustico e ambientale. Questo aeroporto è fuorilegge da molti punti di vista e costituisce per la popolazione una bomba ecologica di cui ancora non è possibile misurare tutta la portata, ma con conseguenze sulla salute umana molto gravi.

“Ci siamo rivolti a tutte le istituzioni per chiedere il rispetto delle norme di legge. – dichiara il portavoce del Comitato Roberto Barcaroli – Il presidente Zingaretti si era impegnato non più tardi di quaranta giorni fa a risolvere la questione dell’eccessivo traffico aeroportuale. Ma nulla è stato fatto e i voli di linea, tra atterraggi e decolli, sono passati da 100 a 150 al giorno,  aggiungendosi ai moltissimi voli di Stato e privati, dei quali non si hanno dati giornalieri e che adesso rischiano di portare i voli di Ciampino vicini ai 200 al giorno.

Continua a leggere

Giovedì 4 Giugno ore 18 Assemblea Pubblica a Largo Appio Claudio: “No alla Buona Scuola di Renzi”

assem

Assemblea del 27 Maggio presso la Sala Rossa del VII Municipio

Di seguito riportiamo l’appello che i docenti del territorio riuniti nel Coordinamento Scuole del VII Municipio rivolgono a gentori e cittadiniper la partecipazione alla’assemblea pubblica di giovedì 4 Giugno presso l’area pedonale di Largo Appio Claudio. L’iniziativa, a cui sono invitate le forze politiche, sociali e sindacali del territorio e che nasce a seguito della partecipatissima assemblea che si è svolta Mercoledì 27 Maggio presso la Sala Rossa del VII Municipio , è organizzata insieme alla rete territoriale Cinecittà Bene Comune e vede fra i promotori il comitato di sostegno alla Lip, il gruppo No Invalsi, gli Autoconvocati, gli studenti delle scuole superiori del VII Municipio e gli studenti di Link/Altro Ateneo dell’Università di Tor Vergata.

 Cari genitori, cari cittadini,

se sarà approvato il DDl sulla Scuola, dal prossimo anno scolastico i nostri/vostri figli frequenteranno la cosiddetta “Buona Scuola”.

…. È una Buona Scuola quella in cui:

Si taglia sulla scuola statale per finanziare la scuola privata ed in più si riconoscono sgravi fiscali a chi iscrive i figli nelle scuole private.

Le aziende entrano di fatto nella gestione delle scuole tramite i loro finanziamenti. Le scuole statali saranno sempre più privatizzate e finanziate da soggetti con interessi economici che daranno i loro fondi alle scuole più prestigiose disinteressandosi totalmente degli istituti di periferia. L’effetto sarà che nel giro di pochi anni si creeranno scuole di serie A per i ricchi nei quartieri bene e scuole pubbliche di serie B… Z per i più poveri nei quartieri popolari o nelle periferie.

   Si prevede un uomo solo al comando (il dirigente scolastico) che con i super poteri affidatigli decide del futuro dei nostri/vostri figli.

Continua a leggere