CINECITTA’ EST: VOGLIAMO UNA PIAZZA PER TUTTI E IL RISPETTO DEI NOSTRI DIRITTI!

LSabato 2 Aprile, dalle ore 10 alle 13, ci sarà un’assemblea pubblica presso v.le A. Ciamarra 255 (altezza Supermercato Carrefour), promossa dagli inquilini con il il sostegno del Comitato di Quartiere Cinest e della Rete. Di seguito il testo del volantino che sarà distribuito durante l’iniziativa.

Avevamo sognato una piazza dove far giocare i nostri figli, incontrare i nostri amici, scambiarci le nostre idee, permettere ai nostri anziani un luogo sicuro.

Da circa un anno e mezzo in seguito allo spostamento dello scarico merci del supermercato Carrefour Market in viale Antonio Ciamarra tutto questo e’ svanito…

Ci ritroviamo un piazzale insicuro, rumoroso, sporco e adattato a deposito. Inoltre le operazioni di carico e scarico vengono in realtà effettuatte sulla carreggiata mettendo in pericolo la sicurezza dei pedoni e la mobilità
Vogliamo una piazza per tutti i cittadini e non un’area per il carico e scarico delle merci!

Negli ultimi sei mesi la situazione si è particolarmente aggravata a causa dell’apertura 24 ore su 24 del supermercato.Tutte le problematiche, come si può immaginare, si sono estese all’intera giornata: giorno e notte. Le ore notturne vengono utilizzate per effettuare le operazioni di allestimento e scarico merci all’interno dei locali con carrelli motorizzati che provocano rumori metallici e vibrazioni per tutta la durata della notte. In questa maniera il supermercato, facente parte del condominio, non rispetta le norme civili di convivenza e il diritto al riposo degli inquilini. Vogliamo un limite a l’orario di apertura del supermercato per garantire i nostri diritti alla salute!

Per questo, col sostegno del Comitato Cinest, abbiamo deciso di promuovere un’ iniziativa di protesta e sensibilizzazione della cittadinanza. Il Supermercato Carrefour deve adeguarsi ai vincoli e alle norme previste dalla legge nello svolgimento delle attività commerciali e rispettare i diritti dei cittadini. Si chiede perciò:

1) l’annullamento della determinazione dirigenziale n. 501 del 16/07/2014 che ha prodotto numerose conseguenze negative : A) per la mobilità e la sicurezza stradale su viale Antonio Ciamarra, vista la difficoltà di manovra degli automezzi e le infrazioni a danno del Codice della Strada ;B) aumento dell’inquinamento ambientale e acustico, C) impossibilita’ da parte dei mezzi dell’Ama di recuperare i rifiuti perche’i cassonetti sono adiacenti all’area destinata allo scarico merci;

2) un provvedimento che limiti gli orari di tale esercizio perchè la sua attività nelle 24 ore risulta incompatibile con la vita dei condomini;

3) il rispetto della destinazione d’uso delle aree condominiali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...