Al via i lavori di manutenzione delle scuole durante le vacanze di natale

via-lemoniaIl periodo di vacanza natalizia è stato utilizzato dal Municipio VII per apportare alcune migliorie agli edifici scolastici del territorio. Il tentativo intelligente è stato quello di ridurre al minimo l’impatto dei lavori di manutenzione sull’attività didattica per effettuare interventi necessari ad alcuni edifici scolastici. In particolare sono stati eseguiti lavori di impermeabilizzazione, come al plesso Quasimodo, oggetto di un importante ripristino volto a risolvere annose infiltrazioni. Sul versante di via Lemonia, interessato da diversi plessi scolastici, invece si è intervenuti sulle alberature, potando nella giusta stagione i pini ad alto fusto. Approfittando della sospensione delle attività didattiche, si sono potuti fare gli interventi senza incidere sul traffico, con il beneficio di incrementare la sicurezza di bambini, del personale della scuola e dei cittadini che camminano sul marciapiede e sulla pista ciclabile. Sicuramente i fondi per l’edilizia scolastica messi a disposizione del Municipio VII non sono sufficienti ma con un po’ di dedizione si può invertire la tendenza all’incuria e all’abbandono della scuola pubblica e questo intervento è la prova che qualcosa di utile si può fare. La volontà non manca, le capacità pure, mancano i fondi. In questi giorni è in discussione nelle sedi del comune l’approvazione del bilancio capitolino. Chi sa se si indirizzeranno maggiori risorse all’istruzione. Circa 2 anni fa la precedente giunta Marino fu incalzata da una delibera di iniziativa popolare proposta da Deliberiamo Roma e sostenuta con una raccolta di 30 mila firme. La delibera dei cittadini chiedeva di destituire i fondi comunali destinati ogni anno alle scuole private per dirottarli alle scuole pubbliche. La proposta fu rigettata dal consiglio comunale senza neppure dare molte spiegazioni. Di fatto i promotori non furono neppure mai ricevuti pubblicamente. Non si tratta di un fondo economico considerevole, solo di pochi milioni di euro, ma nelle condizioni in cui versano le scuole pubbliche sarebbero un buon contributo. Chi sa se queste risorse sono ancora disponibili e se questa volta finiranno per migliorare la scuola pubblica?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...