Cinecittà Studios: lavoratori in presidio due giorni davanti al Ministero

La mobilitazione è stata lanciata per capire quale sia il futuro degli storici studi cinematografici, Martedì 21 Marzo dalle ore 9 alle 19 e Mercoledì 22 dalle 14 alle 20.

Le maestranze di Cinecittà, riunite in assemblea sindacale martedì 14 Marzo, hanno deciso di promuovere due giorni di mobilitazione davanti alla sede del Ministero della Cultura, il Mibact, in via del Colleggio Romano, nelle giornate di Martedì 21 Marzo dalle ore 9 alle 19 e Mercoledì 22 dalle 14 alle 20. Dopo le dimissioni di Luigi Abete dalla carica di Direttore della Italia Entertainment Group, la Holding che controlla la Cinecittà Studios Spa e vede al suo interno la partecipazione di Della Valle (al 34,69%) e De Laurentiis (al 24,06%), si è aperta una fase di trasizione in cui le trattative prevedono che l’Istituto Luce – oggi socio di minoranza con il 19,92% del capitale – prenda il controllo di Cinecittà Studios Spa e di conseguenza, poiché l’Istituto Luce ha nel Ministero dell’Economia il suo unico proprietario, si potrebbe prospettare il ritorno ad una gestione pubblica del sito, come auspicato dai lavoratori.

Secondo il Ministro dei Beni e delle Attivita’ Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, “Non e’ un’indiscrezione, c’e’ un emendamento approvato nel Milleproroghe che consente, per ora, che Cinecitta’ possa eventualmente tornare interamente pubblica. Anche, in prospettiva, lo dice l’emendamento, con il coinvolgimento della Rai”. “Pensare che Cinecitta’ possa diventare una cittadella del cinema e dell’audiovisivo sempre piu’ importante, anche sulla base della crescita di questi anni, e’ una prospettiva possibile”, ha aggiunto Franceschini precisando che “adesso il rapporto con i privati e’ tema di una trattativa tra l’istituto Luce Cinecitta’ e i privati di Cinecitta’ Studios. Quindi – ha concluso il Ministro – c’e’ la cornice legislativa, come finisce lo vedremo”. Inoltre, negli ultimi mesi, si è espressa negativamente la Commissione Comunale congiunta tra Urbanistica e Cultura sul piano di cementificazione degli Studios promosso sempre da Abete ed è stata approvata dal Consiglio del VII Municipio una Risoluzione per il rilancio e in difesa degli studi cinematografici di Cinecittà. Ma sono ancora molti i dubbi presenti in questa fase. Per questo i lavoratori hanno deciso di manifestare e chiedere un incontro con il Ministero per capire quale sia il futuro nella gestione degli Studi, se questa fase di transizione governata dall’Istituto Luce sia il preludio a una nuova stagione di rilancio in funzione pubblica o ad una nuova gestione sempre privata, trovare una soluzione alla mancanza di investimenti, oltre al licenziamento di 38 lavoratori del Laboratorio Sviluppo e Stampa e all’esternalizzazione di alcune attività.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...