IL GOVERNO VUOLE STANZIARE 2,6 MILIARDI DI EURO DESTINATI ALLE PERIFERIE PER POTENZIARE LA CASERMA DELL’AERONAUTICA DI CENTOCELLE

La Ministra della Difesa Pinotti lo aveva già annunciato ma nessuno poteva pensare ad un così grande finanziamento sottratto per altro alle periferie e alla scuola

aero (2)

Il progetto era stato annunciato dalla Ministra Roberta Pinotti. La notizia di uno stanziamento enorme di 2 miliardi e 600 milioni di euro destinati al potenziamento della caserma dell’Aeronautica di Centocelle suona come uno schiaffone in faccia alle periferie e al costante e progressivo impoverimento della popolazione romana. L’ultima legge di Bilancio depositata alla camera e in discussione nella commissione in questi giorni, stabiliva un piano di investimenti di un totale di 46 miliardi da spendere entro il 2032 su vari assi: trasporti, ricerca, periferie, difesa del suolo, lotta al dissesto idrogeologico, edilizia scolastica, bonifiche, informatizzazione dell’amministrazione giudiziaria.  E’ l’effetto di un decreto della Presidenza del Consiglio di cui tanto si parlò,  del famoso “tesoretto” di Matteo Renzi che tanto era stato sbandierato mesi fa per riqualificare le periferie e rilanciare il paese. All’interno della proposta non si faceva riferimento a nessuna voce di spesa in funzione degli armamenti e delle spese militari ma al massimo di “attività industriali ad alta tecnologia e sostegno alle esportazioni”. Ora però si viene a scoprire che dei 46 miliardi a disposizione del governo, il 22% sarà impiegato per spese militari come carri da combattimento Freccia e Centauro 2, le fregate Fremm, gli elicotteri da attacco Mangusta e altri sistemi di sicurezza e una parte di questi per militarizzare ulteriormente la caserma dell’Aeronautica che sorge all’interno del Parco Archeologico di Centocelle. Questa ultima misura è davvero sconcertante in quanto i finanziamenti sarebbero dovuti andare all’ “edilizia pubblica, compresa quella scolastica” come si evince dal testo del decreto nel dettaglio e poi perchè sono anni che i cittadini dei quartieri limitrofi e confinanti, chiedono l’apertura e la bonifica del Parco Archeologico di Centocelle, considerato un polmone verde da sempre abbandonato all’incuria da parte delle istituzioni e tantissimi altri interventi per risanare i quartieri limitrofi in termini di servizi e di mobilità. Che si andava verso un incremento della caserma Francesco Baracca e alla realizzazione di un pentagono italiano, lo scriveva già La Repubblica qualche mese fa con un intervista al Ministro della Difesa Pinotti che diceva: “..abbiamo ipotizzato strade e infrastrutture. Non c’è dubbio che stare tutti insieme consente di pensarsi come un insieme e avere quelle continue relazioni che devono esistere tra le forze armate. E ci sarà un risparmio nella gestione, oltre alla possibilità di immettere sul mercato immobili di pregio”. Di fatto abbiamo assistito ad un trasferimento di oltre 1500 militari all’interno dell’aeroporto militare di Centrocelle più altri dipendenti statali del ministero della difesa, ma nessuno avrebbe mai pensato ad un investimento di miliardi di euro per potenziare la caserma anche per evidenti incompatibilità rispetto alle garanzie di sicurezza nei riguardi della popolazione. Forse ai nostri governanti sfugge la quantità delle persone che vive nei quartieri limitrofi e che sarebbero costretti a coabitare affianco ad uno degli obiettivi sensibili più esposti al terrorismo. Basti pensare che l’entrata della caserma in questione è situata in via Papiria nel quartiere Don Bosco, uno dei quadranti con più alta densità abitativa d’Europa. Ciò che sta avvenendo sembra la risposta del nostro governo indulgente e servile, alle richieste che la NATO ha fatto recentemente al nostro paese e cioè quella di raggiungere il 2% di spese militari sul Pil dell’intero paese. Per ora abbiamo chiuso l’anno 2016 in crescita raggiungendo 1,8% ma a quanto pare stanno per arrivare altri fondi e forse di conseguenza, altre guerre. Alle periferie sembra toccherà aspettare ancora un’altra volta, per vedere qualche intervento strutturale e reale, volto al miglioramento sostanziale della qualità della vita.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...