Archivi categoria: Diritto all’Abitare

In via Ciamarra i palazzi continuano pericolosamente a tremare a causa del Carrefour

“Non viviamo più!”. Questo è quello che afferma Carlo, inquilino di viale Antonio Ciamarra.

“Il palazzo trema in continuazione. Non c’è pace. Sembra di vivere all’interno di un cantiere. Io ho paura” afferma la signora Anna.

“E’ come se dovessimo convivere con un terremoto che sembra non abbia mai fine. I miei bambini, durante la notte, si svegliano in continuazione. Non so più che fare” dice Giulia, giovane ragazza madre.

Continua a leggere

Annunci

1700 famiglie nel VII Municipio rischiano lo sfratto a causa della svendita del patrimonio INPS

Intervista ad Agostino Zelli del Comitato Inquilini senza titolo VII Municipio\ASIA.

L’emergenza abitativa che da anni colpisce il tessuto sociale della città di Roma si è aggravata ulteriormente proprio negli ultimi mesi. Che ruolo svolge un ente pubblico come l’INPS, proprietario di numerosi immobili disseminati nella città?

L’INPS sta vendendo a prezzi di mercato e sta mettendo all’asta gli appartamenti di chi non può accedere all’acquisto, senza tutele per gli inquilini più deboli. Nell’incontro che si è tenuto a Roma lo scorso Dicembre, l’INPS ci ha comunicato la sua decisione “non mediabile” per la messa in vendita del patrimonio immobiliare a prezzi di mercato.

Continua a leggere

Via TUSCOLANA: dopo la delocalizzazione delle bancarelle, rilanciare la “via del Cinema”.

 Di Comunità Territoriale del VII Municipio “Dopo molti anni di richieste inascoltate avanzate dai cittadini, dai Comitati di quartiere e dalla Comunità Territoriale, la nuova amministrazione municipale e comunale, che ringraziamo, è riuscita a delocalizzato gli ambulanti autorizzati che occupavano alcuni tratti dei marciapiedi di via Tuscolana”. Esprime così la sua soddisfazione il coordinatore della Comunità Territoriale del VII Municipio Maurizio Battisti. Continua a leggere

VIA TUSCOLANA Azione artistica per denunciare l’aumento della povertà nel quartiere

Il collettivo di street  Photography Marciapiedi ha proiettato sulle pareti dei palazzi della via dello shopping ritratti di residenti del quartiere colpiti dalla povertà. VEDI VIDEO

Il 22 Dicembre scorso il collettivo di fotografi Marciapiedi ha proiettato sulle pareti dei palazzi di via Tuscolana immagini di fotografie che erano state scattate nei giorni scorsi ad alcuni residenti del quartiere Tuscolano che hanno subito l’impoverimento negli ultimi 10 anni , da quando la crisi economica è scoppiata. Le Donne e gli anziani tra i più colpiti, da chi ha perso il lavoro e non riesce a ricollocarsi, a chi va avanti con lavoretti e contratti precari, tutti hanno il problema della casa e dell’affitto che non riescono più a pagare. In aumento da quanto riportato dai foto-attivisti di Marciapiedi anche le persone che dormono per strada. Le foto ritraggono principalmente volti segnati dalle fatiche e dall’incertezza di chi ha visto il lavoro diventare irraggiungibile. Facce stanche di chi vive nella precarietà e deve sopportare ingiustizie e sfruttamento per sopravvivere. Continua a leggere

COMUNICATO della Casa delle Donne LUCHA Y SIESTA

LUCHA LIBERA TUTTE di Lucha y Siesta 11-12-2017
La casa delle donne Lucha y Siesta, attiva da quasi 10 anni nel contrasto alla violenza sulle donne, rischia di chiudere perché il proprietario ATAC Spa, in crisi finanziaria, vuole vendere lo stabile. Abbiamo ricevuto diversi segnali di accelerazione del procedimento di dismissione e non intendiamo essere le macerie di un’operazione che minaccia il valore sociale di una storia decennale per sanare anni di scandali e mala gestione economica. Continua a leggere

Centinaia di alloggi Inps in vendita a prezzi di mercato e senza tutele nel quartiere Don Bosco: la protesta dei cittadini

Di seguito riportiamo il comunicato dell’Associazione Inquilini e Abitanti (ASIA) sulla questione riguardante la cartolarizzazione degli alloggi Inps. Sono circa 10 mila le unità invendute nella città di Roma di cui migliaia sono collocate nel territorio del VII Municipio, nel quartiere Don Bosco.

L’INPS COME GLI SPECULATORI: VENDITA AI PREZZI DI MERCATO E MESSA ALL’ASTA DELLE CASE SENZA TUTELE PER GLI INQUILINI PIU’ DEBOLI.
Nell’incontro che si è tenuto a Roma lunedì 20 l’INPS ci ha comunicato la decisione “non mediabile” di messa in vendita del patrimonio immobiliare ai prezzi di mercato, imponendo condizioni inaccettabili per gli inquilini regolari e per i senza titolo. Questo in barba alla L. 410/2001 che prevede le modalità di dismissione per gli Enti pubblici.

Continua a leggere

Centro sociale Corto Circuito: arriva una commissione comunale per risanare lo stabile sottosequestro e restituirlo alla cittadinanza

Dopo il sopraluogo espressa la volontà da parte della maggioranza capitolina di prendere in carico l’edificio in permacultura rimasto incompiuto  

Il centro sociale Corto Circuito ha ricevuto lo scorso 15 novembre una visita, imprevista quanto promettente, da parte degli amministratori della città, ritenuta importante e positiva dagli stessi attivisti che da quasi 30 anni gestiscono il centro sociale nel popolare quartiere Lamaro a Cinecittà. Continua a leggere

4 firme per difendere i beni comuni del territorio

È partita da qualche giorno (cartacea e online) la campagna di raccolta firme della Rete Territoriale Cinecittà Bene Comune. Durerà fin quasi a Natale, fino al 21 Dicembre, e ha un titolo semplice e chiaro: Difendi i Beni Comuni del VII Muncipio. di Gaia Benzi

Di beni comuni negli ultimi anni si è parlato tanto, d’altronde, e non sorprende trovare questo termine in relazione a battaglie di cittadinanza attiva. Addirittura c’è stato chi, come Stefano Rodotà, ha avanzato l’ipotesi che la riflessione sui beni comuni, ormai acquisita in vari modi dal dibattito pubblico, sia l’unica strada possibile per una trasformazione della nostra società. Continua a leggere

Sabato 14 Ottobre manifestazione a piazza Don Bosco contro la povertà e le diseguaglianze

Sabato 14 ottobre si svolgerà l’evento pubblico «AD ALTA VOCE – Contro la povertà e le disuguaglianze» promosso dalla Rete dei Numeri Pari che unisce centinaia di realtà in tutta Italia impegnate contro la povertà. La manifestazione si svolgerà contemporaneamente in molte città e a Roma sarà la piazza di San Giovanni Bosco ad ospitarla.

L’evento nasce, come si legge nel comunicato degli organizzatori, perchè “solo grazie alla mobilitazione dal basso costruita dai cittadini e dalle realtà sociali impegnate contro la povertà e le mafie, per l’accoglienza, i diritti sociali, la casa, sarà possibile invertire la rotta e rimettere al centro l’impegno per la giustizia sociale”.

Continua a leggere

Regione Lazio e Policlinico Tor Vergata chiudono l’ambulatorio di strada Medicina Solidale

Per la Regione Lazio manca l’autorizzazione per svolgere le attività sanitarie “secondo quanto prevede la legge regionale 4 del 2003” e poco importa se per 13 anni l’ambulatroio di strada di Medicina Solidale è stato un’ancora di salvezza per oltre centomila invisibili di cui il 70% italiani oltre a prestare aiuto a immigrati, senzatetto, a bambini (1200 all’anno) e agli anziani indigenti . Continua a leggere

IL GOVERNO VUOLE STANZIARE 2,6 MILIARDI DI EURO DESTINATI ALLE PERIFERIE PER POTENZIARE LA CASERMA DELL’AERONAUTICA DI CENTOCELLE

La Ministra della Difesa Pinotti lo aveva già annunciato ma nessuno poteva pensare ad un così grande finanziamento sottratto per altro alle periferie e alla scuola

aero (2)

Il progetto era stato annunciato dalla Ministra Roberta Pinotti. La notizia di uno stanziamento enorme di 2 miliardi e 600 milioni di euro destinati al potenziamento della caserma dell’Aeronautica di Centocelle suona come uno schiaffone in faccia alle periferie e al costante e progressivo impoverimento della popolazione romana. L’ultima legge di Bilancio depositata alla camera e in discussione nella commissione in questi giorni, stabiliva un piano di investimenti di un totale di 46 miliardi da spendere entro il 2032 su vari assi: trasporti, ricerca, periferie, difesa del suolo, lotta al dissesto idrogeologico, edilizia scolastica, bonifiche, informatizzazione dell’amministrazione giudiziaria. Continua a leggere

L’ex stazione dell’Atac di Piazza Ragusa verso una nuova funzione per migliorare il piano della mobilità sostenibile in città.

La riconversione ecologica dell’ex deposito Atac di piazza Ragusa avanza di un altro passo. Venerdì 19 maggio scorso a Scup – Sport e Cultura Popolare è stato presentato un progetto realizzato dalla Rete Territororiale Cinecittà Bene Comune, dai lavoratori dell’USB e dal comitato di Villa Fiorelli inerente il rilancio dello storico edificio da anni dismesso. Il progetto è stato presentato alla presenza di Enrico Stefàno, presidente della commissione trasporti del Comune di Roma e dell’assessore municipale ai trasporti e all’ambiente Marco Pierfranceschi. L’introduzione è stata sostenuta da 2 relazioni, curate dai professori Paolo Gelsomini e Guido Marinelli. Continua a leggere